Yemen, nuova ondata di sfollati dalla provincia di Hodeidah - Amnesty International Italia

Yemen, nuova ondata di sfollati dalla provincia di Hodeidah

21 maggio 2018

Tempo di lettura stimato: 1'

Al termine di un’indagine condotta da gennaio a maggio del 2018, Amnesty International ha denunciato la recrudescenza degli attacchi aerei e da terra nella provincia di Hodeidah, contesa tra il gruppo armato huthi e le forze governative appoggiate dal cielo dalla coalizione guidata dall’Arabia Saudita.

Le testimonianze raccolte da Amnesty International tra gli sfollati parlano di attacchi aerei, colpi di mortaio e di bombe a grappolo.

Circa 100.000 civili sono fuggiti dalle città di Zabid, al-Jarrahi, Hays e al-Khawkhak, a 100 chilometri dalla città portuale di Hodeidah, spesso costretti a pagare a caro prezzo il passaggio e a superare con estrema paura numerosi posti di blocco degli huthi. Autobus carichi di sfollati sono saltati sulle mine e su altri ordigni esplosivi piazzati dagli huthi per impedire l’avanzata delle forze governative.