Myanmar: stroncate proteste pacifiche, manifestanti feriti - Amnesty International Italia

Myanmar: stroncate proteste pacifiche, manifestanti feriti

9 Febbraio 2021

Tempo di lettura stimato: 1'

Amnesty International ha appreso con preoccupazione le notizie diffuse dalla Bbc sul ferimento di manifestanti durante le proteste odierne, cui hanno preso parte decine di migliaia di persone in diverse città di Myanmar tra cui Nay Pyi Taw, Yangon e Mandalay.

Almeno sette manifestanti sono stati feriti dalle forze di sicurezza a Nay Pyi Taw.

Come molti temevano, le autorità di Myanmar stanno rispondendo alle sempre più partecipate proteste facendo ricorso a una forza non necessaria ed eccessiva. Le autorità devono rispettare il diritto della popolazione ad esprimere pacificamente il suo malcontento per l’attuale situazione“, ha dichiarato Emerlynne Gil, vicedirettrice delle ricerche sull’Asia di Amnesty International.