No all’asilo per chi entra negli Usa da un paese terzo: per ora i tribunali danno ragione Trump - Amnesty International Italia

No all’asilo per chi entra negli Usa da un paese terzo: per ora i tribunali danno ragione Trump

12 settembre 2019

© HANS-MAXIMO MUSIELIK

Tempo di lettura stimato: 1'

L’11 settembre la Corte federale d’appello del Nono circuito ha dato ragione all’amministrazione Trump, annullando la sentenza sospensiva emessa appena 48 ore prima da una corte federale distrettuale.

Viene ripristinato dunque il regolamento emanato a luglio, che prevede il diniego dell’asilo a chi entra dalla frontiera degli Usa dopo essere transitato per un paese terzo.

In pratica, il regolamento impedirà di chiedere asilo a tutti i migranti centramericani che sono passati attraverso il Messico.

Chi fugge da violenza e persecuzione ha diritto a chiedere asilo e a beneficiare di una procedura equa d’esame della sua richiesta. Il diniego dell’asilo a chi è passato per un paese terzo costringerà molte persone a fare richiesta a un paese insicuro“, ha dichiarato Charanya Krishnaswami, di Amnesty International Usa.