Regolamento di Dublino: superare la "clausola del primo paese d'ingresso" - Amnesty International Italia

Regolamento di Dublino: superare la “clausola del primo paese d’ingresso”

26 giugno 2018

Tempo di lettura stimato: 2'

Il 28 giugno al Consiglio europeo si discuterà della modifica del regolamento di Dublino.

Sul tavolo c’è la proposta approvata a larghissima maggioranza dal Parlamento europeo per superare la clausola del primo paese d’ingresso che costringe moltissimi migranti a rimanere in paesi dove non vogliono stare, tra cui l’Italia.

Insieme a Acli, Arci, Baobab ExperienceCgil, EmergencyOxfamSave the Children e a tantissime altre organizzazioni chiediamo ai governi europei di approvare questa modifica.

Online

Nella giornata di mercoledì 27 giugno invitiamo tutti a mandare un tweet al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per chiedere di cambiare il Regolamento di Dublino per assicurare equa condivisione delle responsabilità sull’accoglienza.

Gli hashtag da utilizzare sono: #changeDublin #EuropeanSolidarity

In piazza

Il 27 giugno in decine di città europee scendiamo in piazza per chiedere al Consiglio europeo di non sprecare questa occasione storica e riformare il Regolamento di Dublino. L’obiettivo è quello di superare l’ingiusto criterio del “primo Paese di accesso” e sostituirlo con un sistema di ricollocamento automatico che valorizza i legami significativi dei richiedenti e impone a tutti i Paesi di fare la propria parte, come già chiedono i Trattati europei.

Tutti i partecipanti possono scaricare il flyer dell’iniziativa e portare con sé il simbolo della manifestazione: un origami a forma di barca.

Per segnalare la tua adesione, clicca qui.

Per aderire all’iniziativa clicca qui.