Colpo di stato in Zimbabwe: garantire il rispetto dei diritti umani - Amnesty International Italia

Colpo di stato in Zimbabwe: garantire il rispetto dei diritti umani

16 novembre 2017

© Michael Nagle/Getty Images

Tempo di lettura stimato: 1'

Deprose Muchena, direttore regionale di Amnesty International per il sud Africa, ha chiesto alle forze armate che hanno assunto il controllo del potere in Zimbabwe di assicurare “l’incolumità e la sicurezza di ciascuna persona“.

Con una nota ufficiale Muchena ha chiesto ai militari che hanno preso il potere di “garantire il rispetto dei diritti umani, di astenersi da azioni che pongano a rischio vite umane e di assicurare il libero flusso delle informazioni“.

L’assunzione dei poteri da parte delle forze armate – ha aggiunto Muchena –, non dovrà essere usata come scusa per venir meno agli obblighi e agli impegni dello Zimbabwe rispetto a trattati internazionali e regionali sui diritti umani“.