Decreto sicurezza bis: Ong in audizione pubblica dopo esclusione dalla Camera - Amnesty International Italia

Decreto sicurezza bis: Ong in audizione pubblica dopo esclusione dalla Camera

3 luglio 2019

Tempo di lettura stimato: 2'

Dopo l’esclusione ingiustificata di Sea Watch dall’audizione delle Ong prevista oggi alla Camera sul Decreto sicurezza bis, le altre organizzazioni invitate scelgono di non partecipare e convocano un’audizione pubblica-conferenza stampa per spiegare l’impatto delle nuove norme sulla vita di migranti e rifugiati.

La conferenza stampa si terrà alle ore 13,30 presso la Sala Stampa Estera in via dell’Umiltà 83.

Carola Rackete è libera e non è una fuorilegge. Nella notte uno spaventoso bombardamento ha ucciso 40 persone rinchiuse in un centro di detenzione in Libia, che non può essere considerato un porto sicuro.

Di tutto questo parla il Decreto sicurezza bis. Le organizzazioni invitano i parlamentari a partecipare all’evento di oggi e a non approvare le nuove misure proposte, che amplificano invece di risolvere i problemi esistenti.

Parteciperanno:

  • Filippo Miraglia, Tavolo Nazionale Asilo
  • Riccardo Noury, Portavoce di Amnesty International Italia
  • Claudio Paterniti Martello, Antigone
  • Arturo Salerni, Open Arms
  • Marco Bertotto, Medici Senza Frontiere
  • Alessandro Metz, Mediterranea
  • Giorgia Linardi, Sea Watch

I colleghi della stampa italiana si possono accreditare mandando email a segreteria@stampa-estera.it.