Turchia, condanna a sei anni e tre mesi per l’avvocata per i diritti umani Eren Keskin - Amnesty International Italia

Turchia, condanna a sei anni e tre mesi per l’avvocata per i diritti umani Eren Keskin

15 Febbraio 2021

Eren Keskin, avvocato e difensora dei diritti umani in Turchia

Tempo di lettura stimato: 2'

Oggi un’avvocata per i diritti umani che ha combattuto per oltre 30 anni contro l’ingiustizia è diventata lei stessa vittima di un’ingiustizia”.

Così Milena Buyum, campaigner di Amnesty International sulla Turchia, ha commentato l’assurda condanna di Eren Keskin a sei anni di carcere per “appartenenza a un gruppo armato terrorista”.

Eren Keskin è la co-presidente dell’Associazione per i diritti umani.

Il processo riguardava il quotidiano “Özgür Gündem”, chiuso dalle autorità nel 2016. Insieme a Eren Keskin sono stati condannati alla stessa pena altri due responsabili del quotidiano, Kemal Sancılı e İnan Kızılkaya, mentre il caporedattore, Zana Kaya, è stato condannato a due anni e un mese per “propaganda per un gruppo terrorista”.

I quattro condannati restano a piede libero in attesa del processo d’appello.

Sono stata processata e imprigionata tante volte per reati di opinione. Sono ancora qui. Non vado da nessuna parte”, ha twittato Eren Keskin subito dopo la sentenza.