Patrick George Zaki libero: tutte le notizie giorno per giorno

Attivista e ricercatore egiziano a rischio tortura: va scarcerato subito

21 febbraio 2020

Private

Tempo di lettura stimato: 2'

Aggiornato il 21/02/2020 – Patrick George Zaki, 27 anni, attivista e studente dell’Università di Bologna, resterà in stato di detenzione preventiva in Egitto per almeno 15 giorni.

La mattina del 7 febbraio, in base a quanto riferito dai suoi avvocati, agenti dell’Agenzia di sicurezza nazionale (NSA) lo hanno arrestato e tenuto bendato e ammanettato per 17 ore durante il suo interrogatorio all’aeroporto.

I pubblici ministeri di Mansoura hanno ordinato la detenzione preventiva di Patrick George Zaki in attesa di indagini su accuse tra cui “diffusione di notizie false”, “incitamento alla protesta” e “istigazione alla violenza e ai crimini terroristici”.

Patrick George Zaki è un prigioniero di coscienza detenuto esclusivamente per il suo lavoro in favore dei diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media.

Firma l’appello

Le iniziative per chiedere la liberazione di Patrick George Zaki

Su questa mappa stiamo raccogliendo le segnalazioni di tutte le manifestazioni svolte e in programma per chiedere la liberazione immediata di Patrick George Zaki.

"Grazie per tutto quanto state facendo. Voglio dirvi che Patrick ha bisogno di tutto il vostro sostegno per tornare libero. Continuate a condividere informazioni e ad aiutarlo in modo che possa uscire dal carcere e tornare a seguire il suo Master".
Marise George Zaky, sorella di Patrick

Firma l’appello

Patrick George Zaky: la mobilitazione sui social

La mobilitazione per Patrick George Zaki rimbalza dalle piazze fisiche alla piazza virtuale dei social.