Right women – Donne che combattono per i diritti umani - Amnesty International Italia

Right women – Donne che combattono per i diritti umani

30 maggio 2019

Tempo di lettura stimato: 4'

Martedì 4 giugno 2019 alle ore 18.30 a Palazzo Merulana (via Merulana, 121 – Roma) Marco Damilano direttore del settimanale l’Espresso ne parla con Monica Tereza Benicio, Vida Mehrannia e Gianni Rufini, con la partecipazione di Gianmarco Saurino.

Monica Tereza Benicio, è la compagna di Marielle Franco, consigliera municipale di Rio de Janeiro, in prima linea nel denunciare gli abusi della polizia e le esecuzioni extragiudiziali, che è stata assassinata un anno fa, a causa delle sue lotte per difendere i diritti umani in Brasile. Marielle ha lavorato instancabilmente per difendere i diritti delle donne nere, dei giovani nelle favelas, delle persone Lgbti e di altre comunità emarginate. Oltre un anno dopo l’assassinio di Marielle e del suo autista avvenuto il 14 marzo 2018, le autorità brasiliane continuano a non fornire alle famiglie delle vittime e alla società una risposta adeguata. Da allora, Monica si batte insieme ad Amnesty International per chiedere verità sulla sua morte e per portare avanti le battaglie di Marielle.

Vida Mehrannia è la moglie di Ahmadreza Djalali, esperto di Medicina dei disastri e assistenza umanitaria ed ex ricercatore presso l’Università del Piemonte Orientale di Novara, che è stato condannato a morte in Iran con l’accusa di “spionaggio” il 21 ottobre 2017. Vida, rimasta da sola con due figli a Stoccolma, ha iniziato da subito una campagna per il rilascio del marito. Ha visitato le tre università europee in cui Ahmadreza ha lavorato e instancabilmente difende l’innocenza del marito, che ha sempre più urgente bisogno di cure mediche specialistiche. Vida continua a lottare insieme ad Amnesty International per la sua liberazione, in quanto non ha tuttora goduto di un equo processo.

Gianni Rufini, direttore generale di Amnesty International Italia, racconterà dell’incessante impegno dell’organizzazione al fianco delle donne che combattono per i diritti umani nel mondo.

L’attore Gianmarco Saurino presterà la sua voce per leggere brani sui diritti umani.

Sarà possibile firmare gli appelli per chiedere giustizia per Marielle Franco e salvare Ahmadreza Djalali dalla condanna a morte e conoscere tutte le modalità per sostenere i diritti umani insieme ad Amnesty International.   

Amnesty International è un movimento mondiale di oltre sette milioni di persone che partecipano a campagne per un mondo dove tutti possano godere dei diritti umani. La sua visione è quella di un mondo in cui a ciascuna persona siano garantiti i diritti umani sanciti nella Dichiarazione universale dei diritti umani e altri standard internazionali.

Con l’aiuto di tutti combatte ogni giorno contro le ingiustizie in Italia e nel mondo per difendere la Dichiarazione universale dei diritti umani. Donando il proprio 5xmille ad Amnesty International è possibile fare una dichiarazione che sia universale. A questo link maggiori informazioni.

Roma, 29 maggio 2019

Qui l’’appello da firmare per chiedere giustizia per Marielle Franco.

Qui l’appello da firmare per salvare Ahmadreza Djalali dalla pena di morte è online qui:

Per interviste:

Amnesty International Italia – Ufficio Stampa

Tel. 06 4490224 – cell. 348 6974361, e-mail: press@amnesty.it