Rapporto 2020 – 2021

14 Aprile 2021

© World Bank Photo Collection

Tempo di lettura stimato: 2'

di Agnès Callamard, segretaria generale di Amnesty International

Nel 2020, un semplice insieme di molecole ha scosso il mondo intero. Talmente piccolo da non poter essere visto a occhio nudo, un virus nato a livello locale ha scatenato una pandemia globale con notevole rapidità. Qualsiasi sia l’origine precisa che verrà verificata, il coronavirus (Covid-19) e l’alto numero di vittime che ha provocato sono progrediti in parte grazie a un contesto globale di profonde e ampie disuguaglianze all’interno e tra i paesi. La situazione è stata ulteriormente peggiorata da politiche di austerità che hanno portato allo stremo infrastrutture pubbliche e sistemi sanitari e da istituzioni internazionali indebolite nella forma, nelle funzioni e nella leadership. Ed è ancor più peggiorata sotto la pressione di capi di stato che demonizzano e respingono prove e precetti universali, rivendicando strutture arcaiche di sovranità statale e promuovendo approcci di rifiuto della scienza.

Questa è un’epoca senza precedenti. Ma siamo stati all’altezza della sfida?

Tempi senza precedenti obbligano a dar risposte senza precedenti e richiedono leadership fuori dal comune.

 

ACCEDI ALL’AREA RISERVATA

REGISTRATI