A Bardonecchia e Briançon per chiedere accoglienza, solidarietà e libera circolazione delle persone - Amnesty International Italia

A Bardonecchia e Briançon per chiedere accoglienza, solidarietà e libera circolazione delle persone

14 giugno 2018

Tempo di lettura stimato: 4'

A Bardonecchia e Briançon, lungo il confine italo-francese il 16 e 17 giugno per chiedere accoglienza, solidarietà e libera circolazione delle persone

Il Forum “Per cambiare l’ordine delle cose”, in collaborazione con l’Associazione studi giuridici sull’Immigrazione e il movimento francese “Etat Gènèraux des migrations” promuove una serie di iniziative che si svolgeranno il 16 e il 17 giugno lungo il confine italo-francese, tra Bardonecchia e Briançon.

L’obiettivo è dare forza a chi opera quotidianamente sul territorio, spesso correndo grandi rischi anche dal punto di vista penale, in favore dell’accoglienza, della solidarietà e della libera circolazione delle persone.

Questo il programma delle due giornate, ancora suscettibile d’integrazioni:

Sabato 16 giugno, Bardonecchia Piazza Alcide De Gasperi dalle 16.30:

  • Sit-in del Forum e incontro con esperienze del territorio
    Interventi di realtà locali
  • Lettura dell’articolo Beauty di Andrea Segre e della nota del forum su Soumalya Sacko
  • Coro Moro: un gruppo locale di migranti che cantano canzoni in piemontese
  • Esibizione di Jayslot, artista nigeriano che ha scritto una canzone dedicata alla campagna, riporta proprio il nome Equal rights to Move for Equal Rights e che descrive quanto succede al confine

In contemporanea, sul lato francese, a Briançon, l’associazione Tous Migrants organizzerà un presidio con le stesse finalità.

Domenica 17 giugno Palazzo delle Feste dalle 9 alle 14

Un momento

Interverranno:

  • Francesco Avato Sindaco Comune di Bardonecchia Gerard Fromm Sindaco Comune di Briançon
  • Monica Cerutti Assessore Cooperazione decentrata e Immigrazione Regione Piemonte
  • Elly Schlein Europarlamentare relatrice della revisione del Regolamento di Dublino per il gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo
  • Lorenzo Trucco Presidente Asgi – Il reato di solidarietà
  • Elena Rozzi Consiglio direttivo Asgi – Minori non accompagnati “in transito”: tra diritto alla protezione e respingimenti alle frontiere interne
  • Loretta Malan, Responsabile dei Servizi Inclusione della Diaconia Valdese – Lampedusa e Ventimiglia, altre frontiere
  • Andrea Segre, Regista – Forum Per cambiare l’ordine delle cose
  • Paolo De Marchis Sindaco Comune di Oulx, presidente Conisa – Progetto accoglienza alta valle
  • Enrico Tavan, Coordinamento Recosol Assessore Avigliana – Progetto di accoglienza bassa valle
  • Pietro Ainardi Preside Istituto Istr. Superiore Des Ambrois – La scuola incontra il mondo
  • Stéphanie Besson Tous Migrants – Accoglienza migranti in frontiera

Coordinerà Gianfranco Schiavone vicepresidente Asgi

Presentazione dell’appello del Forum Internazionale di Bardonecchia per la riforma del sistema asilo in Europa

Spazio libero per interventi

Il Forum “Per cambiare l’ordine delle cose” è nato il 3 dicembre 2017 a Roma in un’assemblea nazionale di oltre 500 persone a Roma. Da allora si è allargato coinvolgendo oltre 20 associazioni e movimenti di 10 regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Lazio, Campania e Basilicata).

Per iscriversi al convegno del 17 giugno clicca qui

Per informazioni e contatti: http://pclodc.blogspot.com

L’evento su facebook.