Cina: Amnesty insieme a Turismo Responsabile - Amnesty International Italia

Cina: Amnesty insieme a Turismo Responsabile

15 maggio 2008

Tempo di lettura stimato: 3'

La Sezione Italiana di Amnesty International e l’Associazione Italiana Turismo Responsabile insieme per la campagna ‘Pechino 2008: Olimpiadi e diritti umani in Cina’

CS64-2008: 16/05/2008

Un viaggio verso la Cina è un’esperienza molto interessante e affascinante: è un paese che si sta trasformando velocemente, con sforzi immensi di modernizzazione e che in pochi anni ha assunto un ruolo di prima grandezza nel mondo.

Purtroppo però, allo sviluppo economico non ha corrisposto un analogo sviluppo nella tutela dei diritti umani.

Per un viaggiatore che si ferma poco tempo in Cina è difficile percepire quali e quante violazioni dei diritti umani si verifichino in questo paese. D’altro canto, il viaggiatore è sempre più responsabile e, prima di partire, si informa e considera molteplici aspetti del paese in cui si reca.

La Sezione Italiana di Amnesty International e l’Associazione Italiana Turismo Responsabile hanno avviato una collaborazione con l’obiettivo di rendere disponibili, per chi parte, le informazioni indispensabili sulla situazione dei diritti umani in Cina, soprattutto in questo particolare periodo che vedrà moltissime persone recarsi nel paese in occasione delle prossime Olimpiadi.

I viaggiatori potranno scaricare dal sito delle due organizzazioni una mappa ‘speciale’ della città di Pechino e sottoscrivere l’appello della campagna ‘Pechino 2008: Olimpiadi e diritti umani in Cina’ in favore di Hu Jia, l’attivista per i diritti umani la cui vicenda ben esemplifica quella di tanti altri attivisti pacifici che le autorità cinesi hanno costretto al silenzio in vista dei Giochi olimpici.

In occasione del lancio di questa iniziativa, le due organizzazioni intendono trasmettere il proprio cordoglio alla popolazione cinese per gli enormi lutti e sofferenze causati dal recente terremoto.

FINE DEL COMUNICATO                                        Roma / Milano, 16 maggio 2008

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it

Campagna ‘Pechino 2008:Olimpiadi e diritti umani in Cina