Germania, funzionario del governo siriano condannato per crimini contro l’umanità - Amnesty International Italia

Germania, funzionario del governo siriano condannato per crimini contro l’umanità

24 Febbraio 2021

Tempo di lettura stimato: 1'

Il 24 febbraio l’Alta Corte Regionale di Coblenza, in Germania, ha condannato il funzionario della sicurezza del governo siriano Eyab al-Gharib a quattro anni e mezzo di carcere per crimini contro l’umanità.

Esercitando la giurisdizione universale, il tribunale tedesco ha processato e giudicato colpevole al-Gharib per le torture commesse nella sede 251 dei servizi per la sicurezza dello Stato (conosciuta come al-Khatib) nei confronti di manifestanti arrestati nella capitale siriana Damasco.

Al-Gharib era stato arrestato nel febbraio 2020 in Germania. Un suo collega, Anwar Raslan, arrestato nello stesso periodo, è a sua volta sotto processo.

Quella emessa nei confronti di al-Gharib è la prima condanna per crimini di diritto internazionale commessi da un funzionario del governo siriano.

Le buone notizie di Amnesty International Italia sono anche su Pressenza.