Giornata mondiale del rifugiato - Amnesty International Italia

Giornata mondiale del rifugiato

18 giugno 2010

Tempo di lettura stimato: 2'

Giornata mondiale del rifugiato: dichiarazione della Sezione Italiana di Amnesty International

CS059: 18/06/2010

A conclusione dell’Esame periodico universale davanti al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite, l’Italia ha compiuto la scelta apprezzabile di impegnarsi a rispettare, tra le altre, la raccomandazione di non rinviare le persone in cerca di asilo verso i territori in cui sono a rischio di persecuzione, tra cui la Libia. 
 
In occasione della Giornata mondiale del rifugiato, la Sezione Italiana di Amnesty International vuole sottolineare quanto sia importante che le autorità italiane onorino questo impegno. Agli uomini e alle donne, ai bambini e alle bambine che fuggono da un conflitto armato, da una persecuzione, dalla pena di morte, dalla tortura o da altre gravi violazioni dei diritti umani, va garantito l’accesso reale alla protezione, oltre che l’assistenza e il soccorso in mare. 
 
La vita e la dignità di queste persone potranno essere tutelate soltanto se le autorità italiane non verranno meno, in futuro, ai loro obblighi internazionali e assicureranno che i funzionari e gli agenti statali rispettino tutte le norme nazionali rilevanti per accedere a eque ed efficaci procedure d’asilo.

FINE DEL COMUNICATO                                                  Roma, 18 giugno 2010
 
Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it

Rapporto annuale 2010 – Italia
I diritti umani in Italia – ulteriori informazioni e aggiornamento (gennaio 2009 – maggio 2010)