Le scuole amiche per Martine Landry - Amnesty International Italia

Le scuole amiche per Martine Landry

29 maggio 2018

Tempo di lettura stimato: 2'

“Desidero per le generazioni future, per i miei nipoti, una società in cui non si debba più avere paura di aiutare gli altri. Una società in cui tendere la mano a un bambino, una donna o un uomo esausto, ferito, su una strada pericolosa, una ferrovia, una strada innevata, non sia una scelta, ma un dovere.”

Dal 2002 Amnesty International Francia ha affidato a Martine Landry l’incarico di organizzare una missione di consulenza legale per i richiedenti asilo e di monitoraggio sulla garanzia dei diritti al confine tra Francia e Italia. Il 28 luglio 2017, la polizia italiana ha rinviato a piedi due minori stranieri non accompagnati verso la Francia. Martine li ha incontrati alla frontiera di Mentone/Ventimiglia, lato francese, per riaccompagnarli alla polizia di frontiera (PAF), avendo con sé i documenti che testimoniavano la domanda di presa in carico da parte dall’Assistenza sociale per i bambini.

Per questo suo gesto di solidarietà Martine rischia cinque anni di carcere e una multa di 30.000 euro.

Il 31 maggio inizierà il processo, le scuole amiche dei diritti umani e le classi Amnesty Kids, si sono attivate per portare la propria solidarietà a Martine e incoraggiarla in vista del processo.

Guarda tutte le immagini dell’azione di solidarietà per Martine Landry

Azione di solidarietà per Martine Landry - Scuole secondarie di II°“>