Nuova ondata di attacchi contro gli attivisti dello Zimbabwe - Amnesty International Italia

Nuova ondata di attacchi contro gli attivisti dello Zimbabwe

30 giugno 2010

Tempo di lettura stimato: 1'

(30 giugno 2010)

Alla fine di giugno i sostenitori dello Zanu-Pf, il partito del presidente Robert Mugabe, hanno dato vita a una nuova ondata di attacchi contro i difensori dei diritti umani dello Zimbabwe. 
 
Nell’ultima decade del mese, sette esponenti del Progetto indipendente di monitoraggio sulla costituzione, istituito da tre delle principali Ong del paese, sono stati arrestati, trattenuti per alcune ore e picchiati. È probabile che questa recrudescenza degli attacchi contro gli attivisti per i diritti umani sia legata all’avvio del processo di consultazione sulla nuova Costituzione del paese, iniziato il 16 giugno.
 
Maggiori informazioni sono disponibili online.
 
Rapporto annuale 2010 – Zimbabwe