Richiedente asilo politico accoltellato a Rimini. Il nostro commento - Amnesty International Italia

Richiedente asilo politico accoltellato a Rimini. Il nostro commento

23 marzo 2017

Tempo di lettura stimato: 2'

Commentando le notizie di stampa sul grave ferimento di un richiedente asilo proveniente dalla Nigeria, avvenuto il 22 marzo a Rimini, il presidente di Amnesty International Italia Antonio Marchesi ha rilasciato questa dichiarazione:

Questo episodio, per la verità non il primo nel nostro paese, s’inserisce nell’attuale clima di contrapposizione e di xenofobia, compreso il relativo vocabolario, adottato purtroppo da esponenti politici a livello nazionale e locale. La retorica del ‘noi contro loro’ rischia infatti di favorire azioni come questa”.

Il contesto d’insicurezza internazionale, che sarebbe ingeneroso e del tutto errato addebitare ai richiedenti asilo, comporta il pericolo che alla minaccia terroristica si risponda con azioni assurde di rappresaglia violenta. Le autorità italiane dovrebbero considerare, dunque, nell’ambito dei provvedimenti di sicurezza all’esame dopo l’attentato di Londra, anche misure necessarie per proteggere i cittadini stranieri da possibili ritorsioni”.