Rights by my side, il progetto contro la violenza sulle donne

14 Marzo 2022

Tempo di lettura stimato: 2'

Dal 13 marzo per cinque giorni, diverse attiviste di Amnesty International Marocco e altre Ong attive sul territorio si trovano in Italia per un progetto di scambio di buone pratiche sul tema della violenza sulle donne, specialmente nel contesto migratorio.

Le protagoniste di questo evento sono Touria Bouabid, coordinatrice Programmi di Educazione ai Diritti Umani Amnesty International Marocco, Fatiha Rekkab, presidente dell’associazione “Rouad Algharb” a Kénitra e Najat Outboute, coordinatrice di progetto Amnesty International Marocco.

In questi giorni, le attiviste visiteranno diversi centri anti-violenza e incontreranno associazioni a Roma e a Torino che lavorano con donne di origine arabo-musulmana e seconde generazioni in Italia. Tra le associazioni, Differenza Donna, il centro antiviolenza della città di Torino, la Casa Internazionale delle donne e molte altre.

L’iniziativa fa parte del progetto Rights by my side, a sostegno di 12 Ong per i diritti delle donne nella regione di Rabat-Salé-Kénitra.

Il progetto ha l’obiettivo di potenziare la sensibilizzazione e il supporto che le organizzazioni locali forniscono alle donne, per tutelare in maniera efficace chi ha subito violenza.