Sudan, scarcerati due giornalisti che avevano seguito le proteste contro l'aumento dei prezzi - Amnesty International Italia

Sudan, scarcerati due giornalisti che avevano seguito le proteste contro l’aumento dei prezzi

23 gennaio 2018

Tempo di lettura stimato: 2'

Abdelmoneim Abu Idris (nella foto), un giornalista sudanese di 51 anni che collabora con l’agenzia France Presse da una decina di anni, è stato rilasciato il 22 gennaio insieme a un corrispondente dell’agenzia Reuters. I due giornalisti erano stati arrestati il 17 gennaio nella città di Omdurman mentre seguivano una delle tante proteste contro il recente aumento del prezzo di alcuni generi alimentari, soprattutto del pane, deciso dal governo sudanese.

Secondo Reporter senza frontiere, nel corso delle manifestazioni di Omdurman e della capitale Khartoum sono stati arrestati almeno 15 giornalisti sudanesi. Sono stati via via tutti rilasciati.

Le autorità sudanesi si sono affrettate a rivendicare il pieno esercizio del diritto alla libertà di stampa,  affermando che nel paese circolano liberamente oltre 20 organi d’informazione che esprimono vari orientamenti politici.

Reporter senza frontiere la pensa diversamente: il Sudan è al 174mo posto su 180 nell’Indice 2017 della libertà d’informazione.

Le buone notizie di Amnesty International sono anche su Pressenza.