Usa: dopo una settimana terribile, occorre rispetto per i diritti umani - Amnesty International Italia

Usa: dopo una settimana terribile, occorre rispetto per i diritti umani

12 luglio 2016

Tempo di lettura stimato: 2'

Al termine di una settimana terribile, segnata da omicidi di giovani afroamericani in diverse città degli Usa e dall’uccisione di cinque agenti di polizia a Dallas, Amnesty International ha ribadito la necessità che sia data priorità al rispetto dei diritti umani, in particolare alle norme internazionali sull’uso della forza e a quelle che proteggono la libertà di manifestazione pacifica.

Le uccisioni da parte e nei confronti delle forze di polizia sono violazioni dei diritti umani. Se gli omicidi di persone che non costituivano una particolare e immediata minaccia nei confronti degli agenti sono una palese violazione degli standard internazionali sull’uso della forza letale, la morte dei cinque agenti di Dallas è un devastante esempio di quanto la violenza delle armi negli Usa costituisca una crisi dei diritti umani che può colpire chiunque‘ – ha dichiarato Margaret Huang, direttrice di Amnesty International Usa.

Di fronte agli arresti di massa avvenuti negli ultimi giorni a Baton Rouge, Louisiana, Amnesty International Usa ha chiesto alle forze di polizia di ‘stare dalla parte di coloro che manifestano pacificamente e tutelare la loro incolumità come quella dei cittadini nel loro complesso‘.