Teodora abbraccia sua madre dopo il suo rilascio. - Amnesty International Italia

Teodora abbraccia sua madre dopo il suo rilascio.