Le immagini che provengono in questi giorni dall’Afghanistan ricordano quelle di 25 anni fa, quando per la prima volta i talebani entrarono nella capitale Kabul. La popolazione afgana teme che l’orrore si ripeta: le donne e le ragazze, gli appartenenti alle minoranze etniche e religiose, i difensori dei diritti umani e tante altre persone sono in pericolo.

L’11 luglio 2021, in una giornata storica per Cuba, migliaia di persone sono scese in piazza per manifestare pacificamente in diverse parti del Paese, esercitando i propri diritti alla libertà di espressione e di riunione pacifica.